Genova è pronta a tornare in campo. Dopo il pareggio di Verona, il Grifone sarà impegnato alle “Ferraris” contro l’Inter di Antonio Conte. In vista della sfida, il tecnico rosso-blu Rolando Maran ha parlato ai microfoni del Genoa Channel:

Ci può raccontare la settimana? Com’è andata con il recupero dei giocatori?
“È andata in modo diverso. C’è chi potrebbe fare un certo e chi altro. L’importante è che questi ragazzi siano tornati nel gruppo perché hanno dato il morale e il giusto entusiasmo per affrontare questa settimana”.

Pensa che alcuni di quelli che sono tornati potrebbero essere in partita domani?
“Sto valutando il motivo per cui li stiamo monitorando giorno per giorno per capire quali potrebbero essere le loro risposte. Domani mattina faremo gli ultimi ritocchi per vedere chi sarà disponibile e come potrà esserlo.

Questa partita si apre in un ciclo di cinque partite in poco più di due settimane. Come la affronterete?

“Dobbiamo pensare a una gara alla volta. Dobbiamo vivere tutte le partite come una finale come a Verona e cercare di concentrarci sulla dedizione che deve arrivare. Il resto segue. Concentriamoci ora su questa rivalità molto insidiosa ma molto stimolante. Così possiamo essere bravi ad affrontarla con la mentalità corretta di una squadra che deve ancora dimostrare qualcosa”.

Cosa ti dicono i tuoi ragazzi?

Chiedo personalità, il coraggio di andare a fare le cose che abbiamo provato. Sento che per il momento che stiamo vivendo e per il calibro intellettuale dell’avversario, c’è bisogno da parte nostra di decidere in un gioco dalle mille difficoltà. Soprattutto dobbiamo riflettere su noi stessi, cercare di mettere in campo le nostre caratteristiche per uscire dal campo senza lasciare nulla di intentato.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY