Le decisioni all’interno del club di calcio dovrebbero essere prese sulla base delle diverse componenti. L’ultima parola sulla scelta dei giocatori dovrebbe essere quella dell’allenatore che, in base al modulo adottato, determina quale sia il migliore e quale il meno adatto al modo in cui deve scendere in campo.

Abbiamo detto che il reparto carta più forte era la via di mezzo che poteva contare su elementi con Badelj, come Zappacosta o Zajc, ma anche come Schone, che pensavamo potesse giocare il posto con l’ex Lazio. E non invece. La Lisa dei 25 consegnati alla Lega Calcio dimostra la sensazionale assenza di un giocatore che, prima dell’anno scorso, era conosciuto come il migliore nel cuore del campo, uno con un grande background internazionale. Non per questo, ha giocato una cosa meravigliosa La Champions League con l’Ajax aveva suggellato la sua performance con un super gol al Real Madrid e, al suo arrivo, fu acclamata da molti tifosi genovesi che si recarono all’aeroporto Cristoforo Colombo per lui solo in un contesto che non si vedeva da tempo.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY